Skip to content

Il mondiale di Vignali: ecco com’è andata

Il primo dei due colpacci nell’agenda del campione carrarese Fabrizio Vignali (classe 1965) a distanza di una settimana l’uno dall’altro è andato a segno. A Edimburgo, in Scozia, con una gara perfetta ha difeso il titolo iridato di Duathlon, categoria TRI-3, riservata agli atleti con disabilità, in un tracciato che prevedeva 5,75 km di corsa, 23,3 km di bici e poi ancora 3 km di corsa.


Abissali i distacchi inferti agli agguerriti avversari: Fabrizio ha chiuso le tre prove in 1 ora, 27 minuti e 6 secondi (24:53 corsa, 47:19 bici e 14:15 corsa, con soli 37 secondi impiegati nei cambi), con un vantaggio di 7 minuti sull’inglese James Smith e di 9 minuti e mezzo sull’americano David Kyle. Tempi oltre le 2 ore per gli atleti dalla quarta posizione in avanti. Qui trovate i risultati della gara in dettaglio.



Vignali (a destra) con Lambruschini al Campo Scuola di Marina di Carrara



«Fabrizio – ha commentato a fine gara il suo l’atleta-allenatore, l’ex olimpionico Alessandro Lambruschini – ha condotto una buona gara. Nella prima frazione di corsa ha guadagnato 33 secondi sull’americano, poi in bici ha fatto il vuoto e ha mantenuto un grande distacco fino alla fine della terza frazione». Anche Lambruschini, lasciata la maglia di tecnico per indossare quella di concorrente nella categoria Elite (10 km corsa, 38,4 km bici, 5 km corsa), ha disputato una gara soddisfacente, nonostante il percorso, tutto salite e discese, non sia adatto alle sue caratteristiche, come egli stesso ha ammesso al termine della prova conclusasi con un piazzamento a metà classifica.

E ora Vignali punta al mondiale di Triathlon Sprint, disciplina che prevede il nuoto, 750 metri, al posto della prima frazione di corsa, poi 20 km di bici e infine 5 km di corsa. Il campionato si disputerà dall’8 al 12, in Ungheria, a Budapest: un secondo titolo entrerebbe nella storia, poiché l’impresa non è mai riuscita a nessuno.

Per il nuovo sponsor Cooperativa Cavatori Gioia, che d’ora in poi sosterrà le imprese del nostro campione, non poteva esserci esordio migliore.





------------------------

Aronta è quel ch'al ventre li s'atterga,

che ne' monti di Luni, dove ronca

lo Carrarese che di sotto alberga,

ebbe tra ' bianchi marmi la spelonca

per sua dimora; onde a guardar le stelle

e 'l mar no li era la veduta tronca.


Trackbacks

Nessun Trackbacks

Commenti

Mostra commenti Cronologicamente | Per argomento

Nessun commento

Aggiungi Commento

Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
BBCode format allowed
Form options