Skip to content

La filosofia del ‘pensiero snello’

Sapete che si possono dimezzare i tempi e i costi di sviluppo dei prodotti? Leggendo la domanda, tutti gli imprenditori, d’impulso, penseranno che la loro azienda è già strutturata in modo ottimale e che non c’è modo di ridurre gli sprechi. Quando si annunciano grandi obiettivi, in qualunque campo, la prima umana reazione è: «Non ci credo, è impossibile!».


La mia vocazione all’apprendimento mi spinge a frequentare tre o quattro, tra corsi e seminari, all’anno. Più gli annunci dei docenti sono reboanti e più mi affascinano, perché o si tratta di una grande bufala (rare, ma ci sono) o c’è veramente da imparare. Quest’anno, ad esempio, ho già frequentato tre corsi, tuttavia la stagione della formazione non è ancora finita.

Il primo corso è stato il ‘Metodo Golfera’, tenuto a Milano da Gianni Golfera, l’uomo con più memoria al mondo, che prometteva di far ottenere ai partecipanti una memoria di ferro al termine di due giornate intense. Per quanto mi riguarda, ho scoperto il segreto per imparare con facilità una sequenza di decine di cifre al primo ascolto, ma soprattutto ho appreso la tecnica per ricordare testi, nomi, appuntamenti, dunque: PROMESSA MANTENUTA (e soldi ben spesi…).

Il secondo corso, del quale vi ho parlato poche settimane fa, è stato ‘Sei nato ricco: conquista la vita che meriti’, tenuto a Milano Marittima dal grande Bob Proctor. Un solo commento: STREPITOSO!

Il terzo, a pochi giorni di distanza, è stato ‘Lean Leadership & Culture’, tenuto a Bologna da Luciano Attolico, presidente della Lenovys. Nonostante svolga la professione di consulente di direzione e organizzazione aziendale ormai da molti anni, sono rimasto affascinato dal ‘pensiero snello’ esposto con chiarezza ed efficacia da Attolico. In sostanza, ho messo a fuoco tutto quello che occorre, in una qualsiasi organizzazione, per ottenere risultati eccellenti da processi eccellenti, per creare più valore in minor tempo e con minor sforzo. Il tutto a beneficio di me stesso e dei miei clienti, ovviamente.

Al termine dell’incontro, Attolico ha presentato il prossimo evento, giovedì 21 ottobre, a Milano. Sarà un seminario sul ‘Lean Development’, ossia ‘sviluppo snello ed efficace’. Io ci sarò, perché desidero avere una panoramica completa di tutto ciò che è ‘lean’, visto che molti dei miei clienti potrebbero trarre benefici da un sistema di sviluppo dei loro prodotti e servizi basato sulla ‘filosofia lean’. Anzi: sarebbe auspicabile che gli interessati venissero a Milano con me, perché il successivo lavoro in azienda risulterebbe facilitato.



I principali benefici del Lean Development sono:



  • ridurre i costi e i tempi di sviluppo dei nuovi prodotti e servizi;


  • ridurre le modifiche tecniche dopo il lancio in produzione (maggior qualità verso il cliente);


  • definire chiaramente le richieste del mercato all’inizio del progetto;


  • standardizzare processi e metodologie di lavoro;


  • sviluppare le competenze nelle persone coinvolte nel progetto;


  • prevenire problemi e ritardi già nelle prime fasi di progetto.




Se vi ho incuriosito e volete imparare tutto ciò che c’è da sapere sul ‘pensiero snello’, scrivetemi.

Spero di incontrarvi a Milano, così come, con enorme piacere, pochi giorni fa ho incontrato alcuni Amici del Blog a Milano Marittima.





------------------------

Aronta è quel ch'al ventre li s'atterga,

che ne' monti di Luni, dove ronca

lo Carrarese che di sotto alberga,

ebbe tra ' bianchi marmi la spelonca

per sua dimora; onde a guardar le stelle

e 'l mar no li era la veduta tronca.


Trackbacks

Nessun Trackbacks

Commenti

Mostra commenti Cronologicamente | Per argomento

Carlo on :

Nell'epoca in cui non si fa altro che parlare di 'competitività', di 'fare sistema', la vera soluzione è la snellezza: snellezza di procedure, di burocrazia, di costi. Credo che mi iscriverò al seminario. Grazie dottor Binelli della segnalazione.

Aggiungi Commento

Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
BBCode format allowed
Form options