Business, Sport e Life Coaching

Il Blog di Massimo Binelli

Crescita Sportiva

Visualizza articoli per tag: Gestione delle Emozioni

“Il mental coach è di nuovo impazzito!”. Sì, lo so che l’hai pensato ancora, dopo l’invito a far pace con i tuoi pensieri negativi che ti ho rivolto qualche Pillola fa. Niente panico: anche questa volta non sto rinnegando me stesso e non ho avuto rivelazioni mistiche. Ho soltanto deciso di darti un altro spunto di riflessione per affrontare la lotta estenuante e senza fine contro i pensieri negativi.

Pubblicato in Crescita Personale

Il titolo scelto per questa Pillola è una frase tratta dal “Racconto dei due lupi”, storia attribuita alla tribù di nativi americani Cherokee, citata nel libro “La mentalità vincente”, di George Mumford, che ti consiglio di leggere (trovi il link nella descrizione). Narra di un uomo che un giorno raccontò al nipote di una battaglia perenne in corso tra due lupi. Uno rappresenta il male, ovvero la rabbia, l’invidia, il rimpianto, la disonestà e tutti i peggiori attributi negativi che si possano immaginare. L’altro rappresenta il bene, ossia l’amore, la felicità, la speranza, la gentilezza, la verità e tutte le qualità positive umanamente desiderabili. Alla domanda del giovane su quale sarà il lupo vincente, il nonno rispose: «Il lupo vincente sarà quello che nutri». E tu quale lupo stai sfamando?

Pubblicato in Crescita Personale

“Il mental coach è impazzito!”. Sì, lo so che l’hai pensato, e mi spiace se ti ho fatto andare il boccone di traverso, dopo tutti i predicozzi sull’importanza di modificare all’istante i pensieri negativi per farli diventare positivi. Al proposito ti ricordo che il “pensiero positivo” è il primo pilastro su cui poggia il mio percorso di allenamento mentale per migliorare nello sport e nella vita, trattato nella prima sessione del videocorso AtletaVincente.com e nella Pillola 1 del mio libro “Atleta Vincente”. Dunque sto rinnegando me stesso? Ho forse avuto qualche rivelazione mistica? Niente di tutto questo…

Pubblicato in Crescita Personale

Nella Pillola 138 ti ho suggerito le strategie da mettere in atto per creare un livello di osservazione della vita positivo e, di conseguenza, per consolidare una prospettiva degli eventi potenzialmente positiva. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo certamente concentrarci sulle opportunità, sulle soluzioni ai problemi e su ciò che abbiamo attorno a noi e dentro di noi, tuttavia potrebbe non bastare, soprattutto se ci rendiamo conto che talvolta è sufficiente un solo pensiero fuori posto per farci cambiare stato d’animo, con il rischio di compromettere l’esito di un evento importante. Si può fare “prevenzione”?

Pubblicato in Crescita Sportiva

Che rapporto c’è tra gli obiettivi, il successo e la felicità? È una delle domande più difficili che possano essere rivolte a un mental coach. Basti dire che colui che viene considerato l’uomo più felice del mondo, Matthieu Ricard, ex biologo dell’Istituto Pasteur, ha raggiungo la felicità abbandonando obiettivi e successo per dedicarsi alla meditazione, che pratica ogni giorno, da oltre trent’anni. Questa attività, sostengono gli scienziati che hanno studiato il suo cervello, ha atrofizzato le aree cerebrali preposte alla depressione rendendo nel contempo molto più attive del normale quelle del benessere. Tra Ricard, l’uomo più felice del mondo, e Bill Gates, l’uomo più ricco del mondo, c’è qualche decina di miliardi di euro di patrimonio di differenza, ma entrambi si definiscono felici. Entrambi hanno raggiunto i loro obiettivi, seppure estremamente diversi l’uno dall’altro. Come si spiega questo apparente paradosso?

Pubblicato in Crescita Personale

Nella terza sessione del videocorso Atleta Vincente, spiego che esiste un legame molto solido tra consapevolezza, attenzione e concentrazione, perché grazie al processo della consapevolezza sei saldamente nel presente, utilizzi il filtro dell’attenzione per setacciare le informazioni che ti bersagliano da ogni fronte e le organizzi tramite la concentrazione per tradurle nella migliore azione possibile. Dunque è la consapevolezza che potenzia la nostra intenzione di prestare attenzione alle cose che riteniamo importanti per noi, e più intensa è l’attenzione, più efficace è la nostra azione. Ma ti sei mai chiesto cos’è che attira davvero la tua attenzione?

Pubblicato in Crescita Personale

Se mi segui già da un po’, ormai avrai capito che quando nei miei video indosso la maglia dell’Atleta Vincente parlo di sport, mentre quando affronto temi di crescita personale, applicabili nella vita in generale, porto una camicia. Lo faccio per dare un’informazione a colpo d’occhio dell’argomento che tratterò nella Pillola. Dunque, ora che mi vedi in divisa sportiva, nell'immagine di corredo a questa notizia, ti starai giustamente chiedendo che c’entri la solitudine con lo sport, non è così? Ottima domanda!

Pubblicato in Crescita Sportiva

Ricordi cosa dicevo nella Pillola 58, dedicata alla profezia che si autoavvera, e nella Pillola 73 in cui ho rivelato il “segreto” per essere felici, sani e avere successo? Dicevo che la tua mente, nel bene e nel male, ti accontenta sempre, sia quando desideri intensamente che ti accada qualcosa di positivo, sia quando inconsciamente ti stai auto-sabotando. Ma c’è un problema: è molto più facile e comodo allontanarsi da… successo, salute, soldi, amore, giusto per citare quattro esse molto comuni (anche l’ultima parola inizia per esse, fai bene attenzione!), piuttosto che andare verso il successo, la salute, i soldi, l’amore… Hai forse la sensazione che io abbia appena fatto scoccare un accecante lampo di ovvietà?

Pubblicato in Crescita Personale

Se affermo che almeno una volta, nella tua vita, hai provato un ingombrante senso di colpa, dico la verità, giusto? Ad esempio, quella volta, ricordi vero?, quando la tua vocina ti ha martellato per giorni e giorni dicendoti che sarebbe stato meglio non fare, non dire o non scrivere quella cosa… Senso di colpa, che poi si trasforma facilmente in rimorso, un tarlo che continuerà a tormentarci per il resto dei nostri giorni. Ma c’è una buona notizia: il senso di colpa può essere superato.

Pubblicato in Crescita Personale

Nelle mie Pillole ho già affrontato da diversi livelli di osservazione il tema dell’ansia, uno stato emotivo legato a quello della paura, con la quale spesso instaura un legame molto stretto. La paura è una reazione involontaria, nata come meccanismo di difesa che discende dall’evoluzione dell’uomo, mentre l’ansia è il risultato di una elaborazione soggettiva, ossia dalla valutazione che ciascuno di noi fa di un determinato segnale di pericolo. Cosa si intende, dunque, con la definizione “ansia anticipatoria”?

Pubblicato in Crescita Personale

Sessione Gratuita

Prenota una Sessione Gratuita di 30 minuti.
Tramite una videochiamata su Skype, capiremo insieme come il Mental Coaching possa aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi più ambiziosi.

Prenota un Appuntamento →

 

Iscriviti al Blog