fbpx

massimo binelli

MENTAL COACH E FORMATORE

Il Blog di Massimo Binelli, Mental Coach e Formatore

Pillole di Coaching

Visualizza articoli per tag: Ansia

Perché un bravo portiere, che in allenamento fa faville, in partita diventa una statua di marmo, paralizzato dall’ansia tra i pali della porta? E perché quando subentra questo stato di tensione quello che dovrebbe essere un sano divertimento si trasforma in una sofferenza? Ne parliamo nel Botta e Risposta di questa settimana.

Pubblicato in Botta e Risposta

Nelle mie Pillole ho già affrontato da diversi livelli di osservazione il tema dell’ansia, uno stato emotivo legato a quello della paura, con la quale spesso instaura un legame molto stretto. La paura è una reazione involontaria, nata come meccanismo di difesa che discende dall’evoluzione dell’uomo, mentre l’ansia è il risultato di una elaborazione soggettiva, ossia dalla valutazione che ciascuno di noi fa di un determinato segnale di pericolo. Cosa si intende, dunque, con la definizione “ansia anticipatoria”?

Pubblicato in Crescita Personale

Nella mia lunga esperienza di sportivo e di mental coach, ho conosciuto migliaia di atleti. Potrei suddividere tale universo eterogeneo e colorato in svariati sottoinsiemi, raggruppandoli per nazionalità, sesso, età, disciplina praticata e altri criteri, ma se volessi dividere più o menò a metà questa popolazione potrei semplicemente mettere da una parte chi in gara “se la fa sotto” e dall’altra parte chi sotto pressione rende di più. Tu da che parte stai?

Pubblicato in Crescita Sportiva

Ne ho già parlato in molte Pillole e in altri Botta e Risposta, però i quesiti sul modo più efficace per gestire la tensione nelle fasi che precedono una gara e nel corso della competizione sono sempre più frequenti. Ciascun atleta, infatti, dopo aver appreso i miei suggerimenti vorrebbe ricevere una risposta su misura, sebbene i principi di base siano validi per tutti gli sport e per ciascuna disciplina. È il caso di Caterina, una sciatrice molto promettente che mi ha rivolto una domanda puntuale e curiosa nello stesso tempo.

Pubblicato in Botta e Risposta

Ogni atleta convive a modo suo con lo stress agonistico, tuttavia quando gli effetti di questa alterazione dei parametri fisiologici superano una determinata soglia di guardia, diversa da atleta ad atleta, e più in generale da individuo a individuo, la prestazione rischia di risentirne pesantemente, perché possono verificarsi perdita di lucidità, di attenzione e persino di memoria. Senza contare che lo stress costa molto, in termini di energia nervosa, dunque va tenuto sotto controllo.

Pubblicato in Crescita Sportiva
Etichettato sotto

Anche in questa Pillola di Coaching rispondo a una domanda (qui trovi il quesito al quale ho risposto la settimana scorsa) che mi è arrivata tramite il mio canale YouTube. Proviene dall’universo maschile: è possibile controllare l’eiaculazione precoce con l'allenamento mentale? L’argomento è molto delicato, ma tra poco capirai perché ho deciso di trattarlo. 

Pubblicato in Crescita Personale

Il parlare in pubblico, pubblico che può essere un uditorio di 10 collaboratori o una conferenza con centinaia di partecipanti, rientra nella nobile arte di saper comunicare efficacemente. Un pensiero da premio Nobel comunicato male si spegne nel vuoto cosmico, mentre un pensiero mediocre, comunicato con forza e sapienza, incanta le masse. Se ti sono venuti in mente i nomi di uomini politici, di ogni tempo, da classificare come grandi imbonitori e venditori di fumo, hai colto nel segno. 

Pubblicato in Crescita Personale
Lunedì, 10 Novembre 2014 02:01

Regolare Ansia ed Eccitazione (Gestire le emozioni)

Cosa intendiamo con eccitazione? Possiamo definirla come la misura del livello di attivazione dell’insieme formato da mente e corpo. L’eccitazione, pertanto, passa da un livello minimo, durante il sonno, a un livello intenso, ad esempio durante una competizione, un intervento in pubblico, un esame. 

Pubblicato in Crescita Personale

Come racconto nella mia biografia sportiva, quando ero un atleta della nazionale non esisteva neppure il concetto di “coaching sportivo”, e se anche era già in uso oltreoceano, io non lo sapevo. In palestra non si parlava di autostima, di motivazione o di tecniche di visualizzazione: tutti noi atleti dovevamo soltanto preoccuparci di lavorare sodo, perché il risultato era visto come unica conseguenza di allenamenti massacranti.

Pubblicato in Crescita Sportiva
Prenota il tuo appuntamento con me
Scopri il libro ATLETA VINCENTE e acquistalo a prezzo scontato su Amazon!
Guarda subito 3 VIDEO GRATIS!
Zona Vincente Integratori alimentari per lo sport, la salute e il benessere
Iscriviti al Gruppo dedicato alla Crescita Personale e scarica l’eBook gratuito


Iscriviti al mio canale

© 2021 - Massimo Binelli - EvaBet srl - Partita Iva 01245020456

Informativa sulla Privacy