massimo binelli

BUSINESS E SPORT COACH

Il Blog di MB

Pillole di Coaching

Visualizza articoli per tag: Cambiamento

Sbarazzati dei pensieri inutili e inquinanti (Vuota la soffitta e porta tutto in discarica)
Pubblicato in Crescita Personale

Da tempo stavo facendo la caccia all’appartamento sopra a quello dove ho vissuto gli ultimi 10 anni della mia vita. Più grande, più bello e, soprattutto, tre metri più in alto, sufficienti per non avere più ostacoli tra me e il mare, da un lato, e tra me e le Apuane, dall’altro, una vista ineguagliabile. Finalmente l’occasione giusta è arrivata e durante l’estate ho deciso di affrontare il trasloco. “Che sarà mai!”, mi sono detto. Non devo nemmeno cambiare l’indirizzo di residenza… Ho iniziato a preparare la tabella di marcia (il trascolo è un obiettivo, quindi una tabella di marcia, con date e cronoprogramma, è indispensabile!), e via via ho elencato le varie voci, mettendo in cima alla lista l’impresa di traslochi che avevo scelto fra tre concorrenti. Prima operazione: preparazione cartoni, dopo aver creato una mappa dettagliata e numerato i vari ambienti. E qui è uscita la sorpresa! Vuoi sapere cosa ho “scoperto”?

Come creare una routine potenziante (Scegli abitudini di successo)
Pubblicato in Crescita Personale

Si può gestire la propria vita seguendo delle rigorose routine quotidiane senza diventare schiavi delle abitudini? Mi sono rivolto questa domanda non molto tempo fa, dopodiché mi sono preso il tempo necessario per darmi una risposta convincente, prima di mettermi a confezionare la nuova Pillola che nel contempo stava già prendendo forma nella mia mente. Cosa suscitano in te le parole “routine” e “abitudini”, delle quali ho parlato in varie occasioni?

«Il lupo vincente è quello che nutri» (Nel bene o nel male, diventiamo ciò che pensiamo)
Pubblicato in Crescita Personale

Il titolo scelto per questa Pillola è una frase tratta dal “Racconto dei due lupi”, storia attribuita alla tribù di nativi americani Cherokee, citata nel libro “La mentalità vincente”, di George Mumford, che ti consiglio di leggere (trovi il link nella descrizione). Narra di un uomo che un giorno raccontò al nipote di una battaglia perenne in corso tra due lupi. Uno rappresenta il male, ovvero la rabbia, l’invidia, il rimpianto, la disonestà e tutti i peggiori attributi negativi che si possano immaginare. L’altro rappresenta il bene, ossia l’amore, la felicità, la speranza, la gentilezza, la verità e tutte le qualità positive umanamente desiderabili. Alla domanda del giovane su quale sarà il lupo vincente, il nonno rispose: «Il lupo vincente sarà quello che nutri». E tu quale lupo stai sfamando?

Punta la sveglia alle cinque (Un’ora sacra per cambiare la tua vita)
Pubblicato in Crescita Personale

Hai mille sogni nel cassetto ma non riesci a tirarne fuori nemmeno uno; ogni nuovo giorno è la fotocopia del giorno precedente; ogni nuovo anno è la fotocopia dell’anno precedente. Ti senti come un criceto che corre sulla ruota. Vorresti cambiare, dare una svolta alla tua vita, aumentare il tuo benessere, in una sola parola: migliorare, ma ogni giorno continui a fare le solite cose… Come sto andando? Ti riconosci in questo profilo? Se stai leggendo le mie Pillole, vuol dire che la crescita personale ha attirato la tua attenzione, quindi ti sarà capitato almeno una volta di trovare il noto aforisma di Warren G. Bennis: «Se continui a fare quello che hai sempre fatto, continuerai a ottenere quello che hai sempre ottenuto», non è così? Siccome saprai anche che il cambiamento parte dalle piccole cose, non dalle rivoluzioni, da domani punta la sveglia alle cinque, e non me ne volere se fai il fornaio e già ti alzi alle tre!

Perché devi eliminare quello che non funziona (Alleggerisci, semplifica, riduci)
Pubblicato in Crescita Sportiva

Chi si iscrive al mio sito MassimoBinelli.it oppure al videocorso AtletaVincente.com riceve gratuitamente una Guida per la Crescita Personale da compilare e da inviarmi per avere una prima valutazione del percorso che potremmo svolgere assieme (e se non l’hai ancora fatto, ti consiglio di sfruttare questa occasione subito, perché non so per quanto tempo ancora riuscirò a mantenere un simile impegno!). È uno strumento potente, per riflettere su risultati più significativi ottenuti finora, punti di forza e di debolezza, ambizioni personali, professionali o sportive, obiettivi, valori, priorità, cattive abitudini da eliminare, e su molti altri aspetti sui quali lavorare con un programma di allenamento mentale. Quando ricevo una Guida, sai qual è la sezione più densa di contenuti? Questa: “Cosa c'è da eliminare, cosa non funziona nella mia vita”.

La potenza delle abitudini (Se vuoi cambiare davvero, ci devi credere)
Pubblicato in Crescita Personale

Hai mai riflettuto sul fatto che la maggior parte della nostra vita è scandita dal ritmo delle abitudini? Le azioni che svolgiamo al risveglio, gli atteggiamenti sul lavoro, i rituali dei pasti, le sequenze alla guida: quasi tutto quello che facciamo non discende da decisioni consapevoli, ma è frutto di automatismi, di routine. Come si formano le abitudini? Come possiamo cambiarle, se ci sentiamo prigionieri della ripetitività fine a sé stessa, che influenza le nostre emozioni e il nostro stato d’animo e inquina la mente?

Coerenza o cambiamento? (L’immobilismo porta al fallimento)
Pubblicato in Crescita Personale

«Solo i morti e gli stupidi non cambiano mai opinione». Chissà quante volte avrai sentito o letto questa frase di James Russell Lowell. Ai morti e agli stupidi possiamo tranquillamente aggiungere i folli, come insegnano la storia e la cruda attualità, tuttavia il punto non è trovare le categorie giuste con cui catalogare i coerenti fino alla fine. Il mio obiettivo è fornire uno spunto di riflessione che spinga a trovare un equilibrio individuale tra coerenza e cambiamento, perché per molte persone la difesa strenua delle proprie idee rimane per tutta la vita un valore granitico, ma il prezzo che pagano è altissimo. Ne vale sempre la pena?

Quando il Monco sconfigge il Sano (Crederci fino in fondo)
Pubblicato in Crescita Personale

Ogni tanto mi fermo a contemplare la libreria del mio studio, che contiene qualche migliaio di volumi. Lascio correre lo sguardo, aspetto che si posi sulla prima copertina che lo attrae, sfilo il libro e rileggo un capitolo a caso. Nei giorni scorsi mi è capitato tra le mani “Seta”, il noto romanzo di Alessandro Baricco pubblicato nel lontano 1996. L’ho aperto nel punto in cui Hervé Joncour, il mercante di bachi da seta, trova Baldabiou, l’uomo d’affari che fece diventare Lavilledieu, il paese del sud della Francia dove è ambientata la storia, un importante centro di produzione della seta, intento a giocare a biliardo. Baldabiou, cito dal testo, «giocava sempre da solo, contro sé stesso. Partite strane. Il sano contro il monco, le chiamava. Faceva un colpo normalmente, e quello dopo con una mano sola. Il giorno in cui vincerà il monco – diceva – me ne andrò da questa città. Da anni il monco perdeva». In un istante ho avuto l’illuminazione per questa Pillola di Coaching. Ecco perché è importante, se non proprio rileggere, almeno sfogliare i propri libri preferiti di tanto in tanto: a distanza di tempo, emergono sempre nuovi livelli di osservazione.

Come essere costanti per avere successo (Il potere della perseveranza)
Pubblicato in Crescita Personale

Dopo aver pubblicato la mia Pillola numero 100, in molti mi hanno chiesto come faccio ad avere ancora la voglia di trovare argomenti nuovi, scrivere i testi, registrare i video e promuoverli in Rete, un lavoro che effettivamente assorbe molte delle mie risorse. Rispondo che è la stessa voglia che mi spinge ad allenarmi ogni giorno, anche quando diluvia, da 35 anni a questa parte. Per avere successo, o comunque per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, in qualunque ambito della nostra vita, è necessario essere costanti, evitare di trovare scuse improbabili pur di “rimandare a domani” e perseverare.

Obiettivo: “Voglio migliorare!” (Come ritrovare l’entusiasmo di “fare”)
Pubblicato in Crescita Personale

In quasi tutte le richieste di aiuto che ricevo, è contenuto il proposito “voglio migliorare”. Peccato che questo obiettivo, e più avanti ti spiegherò che detto così non è ancora un obiettivo ben formato, sia soffocato da una lunghissima sequela di piagnistei, di dubbi sul futuro, di tormenti riguardanti il passato. Si può davvero puntare al proprio miglioramento se la mente è inquinata da pensieri velenosi?

Pagina 1 di 3